postheadericon Articoli

leggi l' articolo originale

 

VIII LA GAZZETTA MARZIALE
di Riccardo Simonetti
Wong Shun Leung, nel 1969 incomiciò ad insegnare. Nel 1979 Sigung Wan Kam Leung andò a Pechino per imparare l’Hei Gung (Qi Gong) da vari maestri. Dal 1988 al 1992 viene nominato presidente del consiglio di amministrazione della Ving Tsun Athletic Association a Hong Kong. Oggi è ancora membro dell’associazione ed uno dei maestri più rispettati ad Hong Kong. Dal momento che il Wing Chun si sviluppò più di 300 anni fa’,con il passare del tempo molte tecniche studiate nelle forme sono state fraintese o divenute obsolete. Così Sigung Wan Kam Leung, grande appassionato e conoscitore di arti marziali, con il consenso del suo maestro Wong Shun Leung testò sulla sua pelle le proprie teorie e modificò il sistema tradizionale, trasformandolo in uno stile di combattimento estremamente adatto per la difesa personale nell’era moderna. E fu così che fondò il “Practical Wing Chun Kung Fu” nel 1994. Grazie alle sue grandi capacità marziali e di insegnamento, Sigung Wan Kam Leung è stato nominato dalla polizia di Hong Kong Capo Istruttore per il g 4 (Vip Protection Unit).E’ stato l’unico Maestro di Kung Fu impiegato per la formazione della polizia sotto il governo Britannico.
Il Practical Wing Chun difende ed attacca simultaneamente, senza tempi vuoti di difesa e attacco. L’attitudine principale è quella di neutralizzare la forza dell’avversario e riutilizzandola contro di lui.
Con movimenti fatti in completa morbidezza (non deboli) si ha una maggiore velocità di applicazione. La tensione ci fa avere un maggiore tempo di reazione, come se un freno ci bloccasse. Un esempio pratico potrebbe essere quello di immaginare di tirare un sasso contraendo con forza tutti i propri muscoli… vedrete che non andrà lontano. Ma se lo stesso sasso verrà lanciato con un movimento a frustata di tutto il corpo in relax, si otterrà un risultato diametralmente opposto al precedente.
Lavorando senza blocchi di energia sarà possibile sentire l’avversario e reagire con maggiore reattività potenza e precisione. Solo la morbidezza porterà ad uno sviluppo dell’energia interna. Quando si pratica il Chi Sao, le persone forti ma rigide possono essere controllate e neutralizzate facilmente da un esperto che usa una “forza morbida”.
Il sistema Practical Wing Chun è stato progettato per essere, come dice la parola stessa, “pratico”. Movimenti corti ed esplosivi permetteranno di colpire con forza usando tutte le nostre parti corporee quali gomiti, ginocchia e polsi. Si alleneranno delle posizioni di base, che conferiranno una coordinazione tale da permetterci di sviluppare nei nostri attacchi una potenza pari o superiore al peso del nostro corpo .
La difesa è Yin, l’attacco è Yang. Ying e Yang non possono esistere l’uno senza l’altro, ma non si manifestano mai contemporaneamente in egual misura. Come nel Tao, l’energia è in continuo mutamento. Attacco e difesa sono un gioco continuo di Yin e Yang.
La forza nasce dal terreno, grazie alla posizione delle gambe (ma bo) sale per il punto vita e viene rilasciata dalle spalle fino alle estremità delle mani ( L’energia viaggia lungo tutto il nostro corpo).
Il Practical Wing Chun pone grande enfasi sullo studio delle linee centrali e il controllo su di esse, per comprendere a fondo le meccaniche del combattimento. Il Pratical Wing Chun non è soltanto un sistema di lotta, ma una vera arte che si basa sullo studio di principi fisici e biomeccanici.
Per info:
Sifu Simonetti Riccardo
Tel 328 4895118
www.practicalwingchun.net.
igung Wan Kam Leung è nato nel 1945 nel villaggio di Po nella provincia di Guangdong, nella Cina meridionale. Il suo interesse per le arti marziali iniziò in tenera età, ed in gioventù praticò molti stili tradizionali di Kung Fu con vari maestri che vivevano nei villaggi vicini.
Nel 1958 si trasferì ad Hong Kong. Il suo interesse nelle arti marziali lo portò a conoscere e ad essere allievo nel 1962 di Sigung Wong Shun Leung, scomparso prematuramente nel 1997. Divenuto uno dei più esperti ed abili studenti di Sigung......

leggi l' articolo originale

Noi usiamo cookies per migliorare la fruizione di questo sito. Il presente sito inoltre potrebbe utilizzare cookies di terze parti nelle sue singole sezioni. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.